Torna su
S.C.F. GROUP S.R.L.
via delle Arti e dei Mestieri snc
84013 Cava de’ Tirreni (SA)
Contatti
Centralino: (+39) 089 99 53 462
Email: info@scfgroup.it

Facebook e iOS 14: cosa cambia nel mondo della pubblicità

Sappiamo che con l’arrivo del iOS 14 cambia il tracciamento dei dati e, di conseguenza, la possibilità di fare advertising preciso da parte delle aziende tra i possessori di iPhone e Mac.

Il nuovo sistema operativo della casa di Cupertino infatti, ha cambiato radicalmente i sistemi di profilazione dei suoi utenti. In parole povere, i possessori di un iphone potranno inibire alle varie applicazioni la possibilità di tracciare le proprie attività online flaggando quale attività vogliono che il sistema registri.
Il sistema è attivo già da qualche settimana e obbliga gli sviluppatori a chiedere l’autorizzazione degli utenti per poter attivare il monitoraggio a fini pubblicitari.

Quali conseguenze con iOS 14 per Facebook e Google?

Una novità che rischia di danneggiare i big dell’advertising in quanto le campagne adv potrebbero perdere di efficacia e di qualità. Questo perché chiaramente non sanno proliferare chi c’è dietro uno specifico iPhone.

iOS14 e le accuse di Facebook

Ovviamente Google e Facebook Inc. non sono rimaste al palo e hanno fatto sentire la propria voce. Solo qualche settimana fa Facebook dichiarava:

“Apple sta contrastando la gratuità di internet e non si sta schierando a favore delle piccole imprese”

In questo modo l’azienda di Mark Zuckerberg, toccata nel portafogli, tende a sensibilizzare il pubblico per far comprendere le conseguenze che iOS 14 avrà sugli utilizzatori attaccando apertamente l’azienda di Cupertino.

Non a caso nel momento in cui si accede a Gestione Inserzioni o alla Business Suite di Facebook, in sovraimpressione, viene mostrato questo messaggio: “Impatto imminente sulle tue attività di marketing“. Toccato il bottone. si apre un contenuto firmato Facebook in cui l’azienda annuncia che le politiche Apple e qui citiamo “danneggiano la crescita del business e dell’internet gratuito”.

iOS 14: la posizione di Apple in merito alle polemiche

Ovviamente il provvedimento di Apple è in linea con la sua mission dichiarata: innalzare il livello di privacy dei propri utenti. Apple ha già detto che non vuole costringere Facebook a cambiare il suo modello di business, ma la società si aspetta che Facebook sia più trasparente su come raccoglie i dati dagli utenti e lasci loro scegliere se offrire o meno tali dati.

Apple: una scelta nobile o strategia?

E voci di corridoio, tutte da confermare, dicono che dietro le nobili intenzioni – ovvero quelle di salvaguardare la privacy dell’utente – in realtà Apple starebbe pensando a una piattaforma pubblicitaria esclusiva e proprietaria.

La verità? La sapremo molto presto.

Intanto, Se hai bisogno di un partner per adeguare le tue facebook ads visti i nuovi aggiornamenti o sei interessato allo sviluppo app iOS contattaci agli appositi recapiti.

Utilizziamo i cookies per una migliore esperienza di navigazione.